Ci stiamo avvicinando all’estate e…ovunque stanno iniziando a comparire questi golosi frutti, anzi “falsi frutti” in quanto le fragole sono considerate tali. Volete sapere il perché?

I semi per natura sono contenuti nel frutto, che si origina in seguito alla fecondazione tra stami (maschio) e pistilli (femmina). Ecco che l’ovario del fiore si inizia a gonfiare e origina appunto il frutto, al cui interno vi sono i semi. Nel caso della fragola, i semi non sono all’interno, bensì all’esterno: tutta la superficie del frutto ne è ricoperta. La fragola in realtà nasce in seguito ad un ingrossamento del ricettacolo fiorale.

 Grandioso no?

 La coltivazione della fragola è tipica dei climi temperati e, al fine di giungere a maturazione in maniera corretta, le zone soleggiate sono da prediligere.

 Zone di produzione in Italia: Veneto, Campania, Emilia Romagna, Basilicata, Trentino Alto Adige, Piemonte, Lazio, Calabria, Sicilia, Toscana, Marche, Umbria.

 Caratteristiche nutrizionali: ricche di vitamina A, B1, B2 e C, zuccheri, fosforo, calcio, ferro, pectine, e acidi organici.

 Che dire del suo consumo alimentare?

 

La fragola piace fresca al naturale, in macedonie o servita in confetture per una colazione dal tratto dolce e distintivo. E’ ricca di sostanze antiossidanti, nonché svolgono un importante funzione nell’aiutare il rigenerarsi delle cellule sanguigne; sono rinfrescanti, diuretiche e depurative.

 Un’altra bella curiosità?

 A quanto pare, il consumo di fragole avrebbe de benefici sul miglioramento dell'umore: stimolerebbero infatti la produzione di serotonina e melanina! Rendete felice la vostra giornata!

 Che ne dite di iniziare con una bella fetta biscottata con la nostra confettura BIO di Fragole?