Nel nostro Laboratorio si respira ancora un dolce profumo di agrume; questa volta è il turno dellarancia rossa, forse la cultivar più significativa per il nostro territorio tanto da contraddistinguerlo dal resto delle zone vocate all’agrumicoltura. 

Coltivata nella Sicilia orientale, tra le province di Catania e Siracusa, larancia rossa rappresenta lo stretto legame tra ambiente e prodotto. La natura vulcanica e le particolari escursioni termiche tra giorno e notte del nostro territorio la rendono un frutto unico, dal coloro acceso e dal sapore intenso.

Conosciuta e apprezzata per le sue proprietà qualitative e salutistiche, larancia rossa diventa simbolo ed espressione della Sicilia.

Alcune “dolci” caratteristiche:

- polpa succosa e ricca di pigmenti, detti antociani, che gli conferiscono un meraviglioso colore rosso;

- notevole concentrazione di vitamina C;

- potere antiossidante;

- disponibilità da dicembre a maggio a secondo delle varietà (moro, tarocco e sanguinello).

 

Moro: calibro medio, forma sferica, buccia arancione con sfumature rosse e polpa rosso scuro sanguigno senza semi dal sapore leggermente acidulo.

Tarocco: calibro medio a forma di globo (globosa), colore della buccia giallo-arancio, con porzioni di rosso su metà della superficie e polpa arancio con screziature rosse, più o meno intense a secondo del periodo di raccolta. Una polpa succosa maggiore del 40% e dal gusto decisamente espressivo.

Sanguinello: calibro medio con forma sferica, la buccia arancio intenso con sfumature rosse e polpa succosa polpa di colore arancio con numerose screziature sanguigne.

 

Che dire?

 

Noi cerchiamo di esprimere al meglio le loro peculiarità in piccole concentrazioni di sapori e odori.

 

La Sicilia nel Vasetto!