Catania è una bellissima città, adatta a tutti e con tante belle cose da visitare. Dai suoi prestigiosi monumenti alle zone effervescenti, con localini in cui è possibile passare serate indimenticabili in compagnia di belle persone, buon vino e buon cibo.
Ma per una visita alla città che si rispetti, non può mancare una tappa al mercato del pesce ("A Piscaria"), importante per l'economia della città e come luogo di aggregazione.

Un luogo dominato da un'apparente confusione, tipica però dei contesti in cui in realtà tutto è al suo posto: chi urla, chi passa, chi ride, chi scherza, chi litiga, chi vende, chi compra e chi fotografa. Una confusione molto naturale, che rassicura, in cui vige una parola d’ordine: scambio. Scambio di merce, di sguardi, di sorrisi, di parole e di insulti.

Un luogo in movimento e che regala una grande vitalità, in cui diventa molto facile vivere un’esperienza multi-sensoriale: ecco che in particolare sensazioni olfattive, uditive e visive si mescolano generando nel visitatore il ricordo, il piacevole ricordo, di una mattinata passata nel bellissimo e rassicurante caos di questi banchi, tra orate, ricciole giganti, freschissimo tonno rosso, e molto altro ancora!

Vuoi davvero scoprire questa magica Sicilia?

Apriti alla percezione, lasciati andare e buttati. Non te ne pentirai.
E poi, puoi comprare il necessario all'elaborazione di una delle ricette a base di pesce indicate sul nostro blog!














Foto e testo di Lara Abrati© Tutti i diritti riservati